Arte

Quello che ci appare veramente fecondo è portare l’arte fuori dai consueti “santuari” quali gallerie o musei e creare le condizioni per un incontro con chi abbia la voglia e la sensibilità di entrare in relazione con l’oggetto d’arte. Il giardino del Cernia e gli spazi dell’hotel diventano così il luogo di questo incontro.

 

Dal 2005 al 2012, grazie alla collaborazione del Cernia con la Galleria Gulliver di Marciana Marina, hanno esposto da noi per “Arte in Giardino” maestri dell’arte ceramica quali:

  • Ingrid Mair Zischg
  • Sante Segato
  • Claudio Carrieri
  • Mariano Fuga
  • Riccardo Biavati
  • Tonino Negri
  • Veronika Thurin
  • Enrico Stropparo

 

Su richiesta trovate in albergo materiale informativo relativo alle varie edizioni di Arte in Giardino.

 

Chiusosi lo stimolante percorso intrapreso insieme con la Galleria Gulliver, il Cernia ha proseguito la sua esplorazione nel campo dell’espressione artistica.

  • Nel 2013 è stata la volta di Luca Polesi, artista “visionario” elbano in grado di ridare nuova vita a materiali di scarto apparentemente inerti, di esporre nel nostro giardino.
  • Nel 2014 Alfredo Gioventù ci ha condotto in uno straordinario percorso incentrato sulla relazione tra l’uomo e l’ambiente interpretando con grande maestria e sensibilità il meraviglioso territorio granitico di Sant’Andrea.
  • Nel 2015 Giovanni Maffucci ha realizzato nelle sale interne dell’hotel Cernia e nel “Giardino delle Osmunde” un interessante percorso di arte ceramica incentrato sul rapporto tra la Natura e l’Uomo e su come la percezione di questi cambi se solo si provi a mutare la propria prospettiva.
  • Nel 2016 il Cernia Isola Botanica si è lasciata “impressionare” dal fotografo elbano Alessandro Beneforti che, con un lavoro ispirato a “Le città invisibili” di Italo Calvino, ci ha raccontato col suo sguardo curioso e la sensibilità del suo obiettivo fotografico le mille sfaccettature del territorio Elba.